Coronavirus: la conference call del Direttivo della Confraternita tra le misure adottate per arginare il contagio.

In ossequio ai recenti provvedimenti emanati dal Governo anche la nostra Confraternita sta responsabilmente combattendo la sua battaglia contro il Coronavirus.

L’apertura al pubblico della nostra chesa è stata ridotta al minimo e gli accessi sono rigorosamente controllati per assicurare il rispetto della distanza minima tra i visitatori.

Ma la misura più significativa è l’introduzione della conference call che ha temporaneamente sostituito le riunioni mensili del Consiglio Direttivo nella nostra casetta sopra la sacrestia.

Il collegamento via Skype tra gli undici componenti della Direzione ha avuto luogo il giorno 11 marzo dalle ore 21,00 alle 22,05 su un nutrito ordine del giorno tra cui l’approvazione del bilancio consuntivo 2019.

In ossequio all’antico adagio popolare del “tutto il mal non vien per nuocere”, possiamo affermare che il Coronavirus ha costretto anche i confratelli più riottosi ad avvicinarsi alle nuove tecnologie di comunicazione via web, con risultati lusinghieri sia in termini di velocizzazione dei processi decisionali, che di riduzione dei disagi causati dalla necessità di dover uscire di casa per raggiungere il luogo della riunione.

Un esperimento indotto da una situazione emergenziale che ha comunque rilevato alcune positività destinate ad essere vieppiù apprezzate col progredire dell’alfabetizzazione informatica.

Il Coronavirus demiurgo di nuovi e mutati rapporti sociali o portatore della sindrome di Hikikomori nell’immensa vastità del web?

Tutto può essere, ma per noi l’importante è mantenere il giusto equilibrio tra innovazione e tradizione come egregiamente descritto nelle regole millenarie che ispirano le nostre azioni all’interno della Chiesa cattolica.

FESTA DI SAN BARTOLOMEO 2019: GLI EVENTI E LE FOTO DELLA FESTA

FOCACCETTE IN PIAZZA VENERDI’ 16  – SABATO 17 – DOMENICA 18 AGOSTO Piazza San Bartolomeo

Focaccette

SERATE MUSICALI CON DJ NICO VENERDI’ 16 e SABATO 17 AGOSTO Piazza San Bartolomeo

Nico

PESCA DI BENEFICENZA (Piazza San Bartolomeo da martedì 20 a sabato 24 agosto orario diurno e serale)

Pesca
E’ partita la Pesca di beneficenza

MOSTRA FOTO ANTICHE a cura dell’Associazione Varagine.it (giovedì 22 e venerdì 23 agosto )

Foto

ESPOSIZIONE BARCHE D’EPOCA modello “Lancetta” (venerd’ 23 agosto sagrato oratorio di San Bartolomeo)

Lancetta

A prucession

Foto dell’header e della processione gentilmente concesse da Laura Siri .

Mesue
O Cantunè o pigge e mesue
Ciassa
Cantunè
Priu
In ciassa San Bertumae
La benedizione finale
Ingresso
Il mazziere (o Cantonè) guida la cassa all’interno dell’Oratorio
Meistro
O Meistro
Brassa
O momento ciù delicao con e stanghe in sce brassa

PARLÂ E SCRIVE IN-TA NOSTRA LÉNGOA

Dopo anni di ostilità, trascuratezza ed abbandono ci si è finalmente resi conto che le lingue minoritarie (in molti casi chiamate impropriamente dialetti) sono una ricchezza etnografica che rivela l’anima profonda di un popolo. Nella nostra Confraternita siamo ancora in molti a parlare la lingua ligure che con la sua cadenza e le sue intraducibili espressioni idiomatiche ci aiuta a mantenere viva una tradizione fatta di riti devozionali, di processioni solenni e di simboli.

Per questo motivo abbiano ritenuto che nella costruzione di un sito internet dedicato alla Confraternita la lingua ligure dovesse avere un proprio spazio, magari piccolo, ma vivo e vitale per ricordare, in particolare ai giovani, la storia di chi li ha preceduti in questo cammino di fede popolare e carità priva di ostentazione.

Fæta ‘sta presentaçion de quattro pôle, vuemmo dive che s’orei scrive quarcosa in ligure pè parlâ dè gexia o da tradision de confraternite, stu chì l’è o posto giusto. Vegne ben tutto, puei scrive in-ta grafîa ofiçiâ de Zena, ma anche deôviando a grafîa do Ponente o quella ultramontan-na do Saxello, da Burmida, de l’entroterra de Zena e axi de Novi Ligure. Tanto son tutti di nostri. Fæve vivi che ve pubblichemmo!


LEGGERE IN CHIESA

L’articolo rimanda al mio blog personale e vuol essere un piccolo contributo di regole e di “trucchi”, per “proclamare” in modo consono ed efficace la Parola di Dio durante rito della Santa Messa.

Le regolette sono rivolte principalmente ai giovani ma valgono per tutti, specie per coloro che non si sono mai posti il problema di migliorare le loro “performances” di locutori più o meno provetti.

L’articoletto ricorda all’inizio alcune nozioni basilari di grammatica sull’uso degli accenti e dei segni di interpunzione la cui conoscenza è indispensabile per raggiungere il traguardo di una lettura espressiva. Per facilitare il richiamo alla memoria o l’apprendimento, al termine di ogni paragrfo viene proposta una slide riassuntiva contenete la sintesi degli argomenti trattati.

Nella seconda parte si passa alla pratica su come modulare il tono ed il ritmo della voce senza trascurare le tecniche di respirazione ed il recupero di una forte autostima necessaria per vincere la fobia sociale del leggere in pubblico.

Da ultimo qualche consiglio di carattere pratico sulla comunicazione “non verbale” che nei gesti e nella postura deve accompagnare la lettura in tutta la sua durata.

A questo punto, se volete saperne di più dovete cliccare sul link infra riportato:

https://lorvanna.blogspot.com/2018/12/le-voci-di-san-bartolomeo-sanbartolomeo.html