VESPRI

V. O Dio, vieni a salvarmi.

R. Signore, vieni presto in mio aiuto.

Gloria al Padre e al Figlio e allo Spirito Santo.

Come era nel principio …  Amen. Alleluia.

Inno

Tu che tra i grandi Principi

del cielo ora risplendi,

Bartolomeo apostolo,

le nostre preci attendi.

A te si volse amabile

lo sguardo del Signore,

perché in te vide l’intima

sincerità del cuore.

Atteso già da secoli,

dai vati preannunziato,

in modo assai mirabile

Gesù ti è presentato.

Ed Egli a sé ti vincola

nella sua stessa sorte:

ti chiama a croce ardua,

a un trono alla sua corte.

Nel grande ufficio ai popoli

la luce tu diffondi

fino alla morte e, indomito,

per Cristo il sangue effondi.

Di Cristo amico e apostolo,

per Lui che eterno regna,

ognor tu vivi e gli uomini

conduci a vita degna.

O Martire ed Apostolo,

Bartolomeo santo,

fa’ che al Signor nei secoli

con te leviamo il canto.

Sia gloria al Trino ed Unico,

che, al regno suo superno,

si degni alfin ammetterci

con te nel gaudio eterno. Amen

1a Antifona (solista)

«Vieni e vedi anche tu, Bartolomeo! Abbiamo trovato colui   del quale hanno scritto Mosè, nella Legge, e i profeti: Gesù,    il figlio di Giuseppe, di Nazaret»

SALMO 115   

Ho creduto anche quando dicevo: *

«Sono troppo infelice». 

Ho detto con sgomento: *

«Ogni uomo è inganno». 

Che cosa renderò al Signore *

per quanto mi ha dato? 

Alzerò il calice della salvezza *

e invocherò il nome del Signore. 

Adempirò i miei voti al Signore, *

davanti a tutto il suo popolo. 

Preziosa agli occhi del Signore *

è la morte dei suoi fedeli. 

Sì, io sono il tuo servo, Signore, †

io sono tuo servo, figlio della tua ancella; *

hai spezzato le mie catene. 

A te offrirò sacrifici di lode *

e invocherò il nome del Signore. 

Adempirò i miei voti al Signore *

davanti a tutto il suo popolo, 

negli atri della casa del Signore, *

in mezzo a te, Gerusalemme.

Gloria al Padre e al Figlio *

e allo Spirito Santo.

Come era nel principio …  Amen.

1a Antifona (da recitare tutti insieme)

«Vieni e vedi anche tu, Bartolomeo! Abbiamo trovato colui    del quale hanno scritto Mosè, nella Legge, e i Profeti: Gesù,    il figlio di Giuseppe, di Nazaret»

2a Antifona (solista)

Gesù, visto Natanaele che gli veniva incontro, disse di lui: «Ecco davvero un Israelita in cui non c’è falsità».

SALMO 125   

Quando il Signore ristabilì la sorte di Sion,*

ci sembrava di sognare.

Allora la nostra bocca si riempì di sorriso,*

     la nostra lingua si sciolse in canti di gioia.

Allora si diceva tra le genti:*

«Il Signore ha fatto grandi cose per loro».

     Grandi cose ha fatto il Signore per noi:*

     eravamo pieni di gioia.

Ristabilisci, Signore, la nostra sorte,*

come i torrenti del Néghev.

     Chi semina nelle lacrime *

     mieterà nella gioia.

Nell’andare, se ne va piangendo,*

portando la semente da gettare,

ma nel tornare, viene con gioia,*

portando i suoi covoni.

Gloria al Padre e al Figlio *

e allo Spirito Santo.

Come era nel principio …  Amen.

2a Antifona (da recitare tutti insieme)

Gesù, visto Natanaele che gli veniva incontro, disse di lui: «Ecco davvero un Israelita in cui non c’è falsità».

3a Antifona (solista)

Con entusiasmo sincero Natanaele disse a Gesù: «Rabbì, tu sei il Figlio di Dio, tu sei il re d’Israele!»

CANTICO  (Apocalisse 19, 1-7)  

Alleluia, Alleluia, Alleluia!

Salvezza, gloria e potenza sono del nostro Dio; *

veri e giusti sono i suoi giudizi.

Alleluia, Alleluia, Alleluia!

Lodate il nostro Dio, voi tutti suoi servi, *

voi che lo temete, piccoli e grandi.

Alleluia, Alleluia, Alleluia!

Ha preso possesso del suo regno il Signore, *

il nostro Dio, l’Onnipotente.

Alleluia, Alleluia, Alleluia!

Rallegriamoci ed esultiamo, *

rendiamo a lui gloria.

Alleluia, Alleluia, Alleluia!

Sono giunte le nozze dell’Agnello; *

la sua sposa è pronta.

Alleluia, Alleluia, Alleluia!

Gloria al Padre e al Figlio e allo Spirito Santo *

a Colui che era e che è, nei secoli il Signore.

Alleluia, Alleluia, Alleluia!

3a Antifona (da recitare tutti insieme)

Con entusiasmo sincero Natanaele disse a Gesù: «Rabbì, tu sei il Figlio di Dio, tu sei il re d’Israele!»

Lettura breve  

Dalla Lettera di san Paolo apostolo agli Efesini

(Ef 4, 11-16)

È Cristo che ha dato ad alcuni di essere apostoli, ad altri di essere profeti, ad altri ancora di essere evangelisti, ad altri di essere pastori e maestri, per preparare i fratelli a compiere il ministero, allo scopo di edificare il corpo di Cristo, finché arriviamo tutti all’unità della fede e della conoscenza del Figlio di Dio, fino all’uomo perfetto, fino a raggiungere la misura della pienezza di Cristo. Così non saremo più fanciulli in balìa delle onde, trasportati qua e là da qualsiasi vento di dottrina, ingannati dagli uomini con quella astuzia che trascina all’errore. Al contrario, agendo secondo verità nella carità, cerchiamo di crescere in ogni cosa tendendo a lui, che è il capo, Cristo. Da lui tutto il corpo, ben compaginato e connesso, con la collaborazione di ogni giuntura, secondo l’energia propria di ogni membro, cresce in modo da edificare se stesso nella carità.

Parola di Dio

Responsorio breve

R/. Annunziate tra i popoli * le meraviglie del Signore.

Annunziate tra i popoli le meraviglie del Signore.

V/. Proclamate in tutte le nazioni *

le meraviglie del Signore.

Gloria al Padre e al Figlio * e allo Spirito Santo.

Annunziate tra i popoli * le meraviglie del Signore.

Antifona al Magnificat

Sei apparso grande sole per tutta la terra, illuminando quanti ti onorano con gli splendori dei tuoi insegnamenti e dei tuoi gloriosi prodigi, san Bartolomeo, apostolo del Signore!

L’anima mia magnifica il Signore *

e il mio spirito esulta in Dio, mio salvatore,

perché ha guardato l’umiltà della sua serva. *

D’ora in poi tutte le generazioni mi chiameranno beata.

Grandi cose ha fatto in me l’Onnipotente *

e Santo è il suo nome:

di generazione in generazione la sua misericordia *

si stende su quelli che lo temono.

Ha spiegato la potenza del suo braccio, *

ha disperso i superbi nei pensieri del loro cuore;

ha rovesciato i potenti dai troni, *

ha innalzato gli umili;

ha ricolmato di beni gli affamati, *

ha rimandato i ricchi a mani vuote.

Ha soccorso Israele, suo servo, *

ricordandosi della sua misericordia,

come aveva promesso ai nostri padri, *

ad Abramo e alla sua discendenza, per sempre.

Gloria … Come era … Amen.

Antifona al Magnificat

Sei apparso grande sole per tutta la terra, illuminando quanti ti onorano con gli splendori dei tuoi insegnamenti e dei tuoi gloriosi prodigi, san Bartolomeo, apostolo del Signore!

Intercessioni

Edificati sul fondamento degli apostoli per formare

il tempio vivo di Dio, preghiamo con fede:

Ricórdati, Signore, della tua Chiesa.

Padre, tu hai voluto che gli apostoli fossero i primi testimoni del Figlio tuo risorto,

— concedi a noi di essere testimoni della sua risurrezione.

Tu, che hai mandato il tuo Figlio a portare il lieto

annunzio ai poveri,

— fa’ che il vangelo sia predicato a tutti gli uomini.

Hai mandato il tuo Figlio per seminare il seme

della  tua parola,

— concedi una messe abbondante agli operai del vangelo.

Hai sacrificato il tuo Figlio per riconciliare il mondo a te,

— fa’ che tutti cooperiamo generosamente alla tua opera di riconciliazione e di pace.

Hai costituito il Cristo re dell’universo innalzandolo accanto a te nella gloria,

— accogli nel tuo regno i nostri fratelli defunti.

(pausa di silenzio per le intenzioni personali)

Ricordati di noi, Signore Gesù Cristo presso il Padre e ammettici a dire con te:

Padre nostro …

Confermaci nella fede, Signore,

perché aderiamo a Cristo, tuo Figlio,

con l’entusiasmo sincero

di san Bartolomeo apostolo,

e, per sua intercessione,

fa’ che la tua Chiesa si riveli al mondo

come sacramento di salvezza.

Per il nostro Signore, Gesù Cristo, tuo Figlio che è Dio

e vive e regna con te nell’unità dello Spirito Santo

per tutti i secoli dei secoli.

Amen.

 Benediciamo il Signore Rendiamo grazie a Dio.

Glorioso san Bartolomeo, apostolo del Signore, amico di Gesù e suo messaggero: noi ti ammiriamo per il coraggio con cui hai predicato il Vangelo e per la forza che hai mostrato nel martirio.

Insegnaci, ti preghiamo, ad aderire al Cristo con il tuo stesso entusiasmo, a seguirlo con sincerità in ogni momento della nostra vita, a testimoniarlo con le parole e con le opere.

Benedici la nostra Confraternita a te dedicata, il quartiere del Solaro e l’intera città di Varazze: chiedi per noi una fede sempre ardente, una speranza vivace e l’amore che vince ogni difficoltà.

Il tuo esempio, o apostolo Natanaele, ci incoraggi alla santità e ci conduca alla gloria del cielo. Amen

FESTIVITA’ DI SAN BARTOLOMEO APOSTOLO Messa del giorno – sabato 24 agosto 2019

Colore Liturgico Rosso

Antifona

Annunziate di giorno in giorno la salvezza di Dio,
proclamate tra i popoli la sua gloria. (Sal 95,2-3)

Colletta

Confermaci nella fede, o Padre,
perché aderiamo a Cristo, tuo Figlio,
con l’entusiasmo sincero di san Bartolomeo apostolo,
e per sua intercessione fa’ che la tua Chiesa
si riveli al mondo come sacramento di salvezza.
Per il nostro Signore Gesù Cristo…

Prima Lettura

Sopra i basamenti sono i dodici nomi dei dodici apostoli dell’Agnello.

Dal libro dell’Apocalisse di san Giovanni apostolo
Ap 21,9b-14
 
Uno dei sette angeli mi parlò e disse: «Vieni, ti mostrerò la promessa sposa, la sposa dell’Agnello».
 
L’angelo mi trasportò in spirito su di un monte grande e alto, e mi mostrò la città santa, Gerusalemme, che scende dal cielo, da Dio, risplendente della gloria di Dio. Il suo splendore è simile a quello di una gemma preziosissima, come pietra di diaspro cristallino.
 
È cinta da grandi e alte mura con dodici porte: sopra queste porte stanno dodici angeli e nomi scritti, i nomi delle dodici tribù dei figli d’Israele. A oriente tre porte, a settentrione tre porte, a mezzogiorno tre porte e a occidente tre porte.
 
Le mura della città poggiano su dodici basamenti, sopra i quali sono i dodici nomi dei dodici apostoli dell’Agnello.

Parola di Dio
 

Salmo Responsoriale
Dal Salmo 144 (145)

R. I tuoi santi, Signore, dicono la gloria del tuo regno.

Ti lodino, Signore, tutte le tue opere
e ti benedicano i tuoi fedeli.
Dicano la gloria del tuo regno
e parlino della tua potenza, R.
 
Per far conoscere agli uomini le tue imprese
e la splendida gloria del tuo regno.
Il tuo regno è un regno eterno,
il tuo dominio si estende per tutte le generazioni. R.
 
Giusto è il Signore in tutte le sue vie
e buono in tutte le sue opere.
Il Signore è vicino a chiunque lo invoca,
a quanti lo invocano con sincerità. R.
 

Acclamazione al Vangelo

Alleluia, alleluia.

Rabbì, tu sei il Figlio di Dio,
tu sei il re d’Israele! (Gv 1,49b)

Alleluia.
 

Vangelo

Ecco davvero un Israelita in cui non c’è falsità.

Dal Vangelo secondo Giovanni
Gv 1,45-51
 
In quel tempo, Filippo trovò Natanaèle e gli disse: «Abbiamo trovato colui del quale hanno scritto Mosè, nella Legge, e i Profeti: Gesù, il figlio di Giuseppe, di Nàzaret». Natanaèle gli disse: «Da Nàzaret può venire qualcosa di buono?». Filippo gli rispose: «Vieni e vedi».
 
Gesù intanto, visto Natanaèle che gli veniva incontro, disse di lui: «Ecco davvero un Israelita in cui non c’è falsità». Natanaèle gli domandò: «Come mi conosci?». Gli rispose Gesù: «Prima che Filippo ti chiamasse, io ti ho visto quando eri sotto l’albero di fichi». Gli replicò Natanaèle: «Rabbì, tu sei il Figlio di Dio, tu sei il re d’Israele!». Gli rispose Gesù: «Perché ti ho detto che ti avevo visto sotto l’albero di fichi, tu credi? Vedrai cose più grandi di queste!».
 
Poi gli disse: «In verità, in verità io vi dico: vedrete il cielo aperto e gli angeli di Dio salire e scendere sopra il Figlio dell’uomo».

Parola del Signore

Sulle offerte

Accogli, Signore, questo sacrificio di lode
nella festa dell’apostolo san Bartolomeo,
e per sua intercessione concedi al popolo cristiano
il soccorso della tua misericordia.
Per Cristo nostro Signore.

Antifona alla comunione

«Io preparo per voi un regno
come il Padre l’ha preparato per me,
perché possiate mangiare e bere alla mia mensa», dice il Signore. (Lc 22,29-30)
 
Oppure:

«Vedrete il cielo aperto e gli angeli di Dio
salire e scendere sul Figlio dell’uomo». (Gv 1,51)

Dopo la comunione

O Signore, il pegno della salvezza eterna,
che abbiamo ricevuto alla tua mensa
nella festa di san Bartolomeo apostolo,
ci aiuti e ci sostenga oggi e sempre.
Per Cristo nostro Signore.

FESTA DI SAN BARTOLOMEO 2019: GLI EVENTI

FOCACCETTE IN PIAZZA VENERDI’ 16  – SABATO 17 – DOMENICA 18 AGOSTO Piazza San Bartolomeo

Focaccette

SERATE MUSICALI CON DJ NICO VENERDI’ 16 e SABATO 17 AGOSTO Piazza San Bartolomeo

Nico

PESCA DI BENEFICENZA (Piazza San Bartolomeo da martedì 20 a sabato 24 agosto orario diurno e serale)

Pesca
E’ partita la Pesca di beneficenza

“PUA IN TI EUGGI” Commedia dialettale presentata dal gruppo teatrale Don Bosco di Varazze (Giardino suore Boschine giovedì 22 agosro ore 21,30) Autore Luciano Borsarelli, Regia Eugenio Rusca.

MOSTRA FOTO ANTICHE a cura dell’Associazione Varagine.it (giovedì 22 e venerdì 23 agosto )

Foto

ESPOSIZIONE BARCHE D’EPOCA modello “Lancetta” (venerd’ 23 agosto sagrato oratorio di San Bartolomeo)

Lancetta

 CONCERTO BANDA Musicale “Cardinal Cagliero” Direttore Ambrogio Guetta (venerdì 23 agosto ore 21,30)

ESTRAZIONE LOTTERIA DI BENEFICENZA (Piazza San bartolomeo sabato 24 agosto ore 17,30)

L’Oratorio di San Bartolomeo in Varazze tra storia e tradizione (incontro culturale a cura del Confratello Lorenzo Grazioli  24 agosto ore 18,15)                                  

FESTA DI SAN BARTOLOMEO 2019

Anche per l’edizione 2019, la festa del nostro Santo Patrono prevede un programma molto articolato in cui le celebrazioni religiose si saldano con eventi di carattere culturale e sociale mirati al recupero del senso di comunità solidale che è alla base dei valori fondanti della nostra Confraternita.

Avremo quindi le funzioni religiose che culmineranno con la solenne processione del 24 agosto che vedrà il passaggio per le vie del borgo Solaro di Varazze della macchina processionale di San Bartolomeo portata a spalla da oltre cinquanta portatori. Ma ci saranno anche la musica, l’intrattenimento, i concerti, le mostre, il teatro, le barche e una retrospettiva giudata in cui il racconto farà luce sulla storia della Confraternita e sulle nostre antiche tradizioni.

FESTA DI SAN BARTOLOMEO 2019: PROGRAMMA LITURGICO

VENERDI’ 23 AGOSTO – Vigilia della Festa

Ore 20,30 Esposizione del SS. mo Sacramento Celebrazione del Vespro Benedizione Eucaristica (il testo della preghiera al menù VESPRI)

SABATO 24 AGOSTO 2019 – FESTA DI SAN BARTOLOMEO

Ore   8,00   –  Messa celebrata dai Rev. di Padri Domenicani O.P.

Ore 10,30  –  Messa solenne celebrata dal Rev. do Parroco Don Claudio Doglio in suffragio dei Confratelli e Consorelle defunti con l’animazione liturgica del Coro Polifonico “Beato Jacopo da Varagine”.

Ore   19,30  –  Celebrazione del Vespro – Preghiera a San Bartolomeo –  Solenne Processione per le vie del Borgo Solaro con soste di preghiera in Piazza Nello Bovani per la Benedizione al mare e ai monti ed in Piazza San Domenico. Presteranno servizio le Bande Musicali “Cardinal Cagliero” e “Città di Cogoleto”. Al termine Benedizione in Piazza S. Bartolomeo.

PARLÂ E SCRIVE IN-TA NOSTRA LÉNGOA

Dopo anni di ostilità, trascuratezza ed abbandono ci si è finalmente resi conto che le lingue minoritarie (in molti casi chiamate impropriamente dialetti) sono una ricchezza etnografica che rivela l’anima profonda di un popolo. Nella nostra Confraternita siamo ancora in molti a parlare la lingua ligure che con la sua cadenza e le sue intraducibili espressioni idiomatiche ci aiuta a mantenere viva una tradizione fatta di riti devozionali, di processioni solenni e di simboli.

Per questo motivo abbiano ritenuto che nella costruzione di un sito internet dedicato alla Confraternita la lingua ligure dovesse avere un proprio spazio, magari piccolo, ma vivo e vitale per ricordare, in particolare ai giovani, la storia di chi li ha preceduti in questo cammino di fede popolare e carità priva di ostentazione.

Fæta ‘sta presentaçion de quattro pôle, vuemmo dive che s’orei scrive quarcosa in ligure pè parlâ dè gexia o da tradision de confraternite, stu chì l’è o posto giusto. Vegne ben tutto, puei scrive in-ta grafîa ofiçiâ de Zena, ma anche deôviando a grafîa do Ponente o quella ultramontan-na do Saxello, da Burmida, de l’entroterra de Zena e axi de Novi Ligure. Tanto son tutti di nostri. Fæve vivi che ve pubblichemmo!


LA PAROLA AI GIOVANI

Il blog dei novizi e dei “giovani” confratelli dedicato ai loro problemi ed alla loro voce

San Bartolomeo e Maria Ausiliatrice mantengono giovani i nostri Priori Onorari

Giovane è l’aurora